Pagine

domenica 23 gennaio 2011

Saturday Night fever

 Ed ecco cosa ci ha portato il postino ieri mattina(sabato): l'ultimo numero di Tex Willer ed alcuni Gormiti, insieme ad altre cose e cosette che i nonni, ovvero i miei genitori, ci spediscono mensilmente, compreso il giornale Modena Comune!
 In Italia abbiamo lasciato una scatola di Gormiti e James non li ha cercati fino a qualche tempo fa. Ora, dopo questa spedizione, è molto soddisfatto. I suoi Gormiti alloggiano in una casa Lego costruita ieri pomeriggio!
 Il titolo di questo post è da leggersi in chiave assolutamente ironica- mi spiace, niente John Travolta... da qualche giorno non mi sentivo bene e mi sono chiaramente trascurata. Sabato mattina ho telefonato allo studio della mia dottoressa e l'infermiera mi ha detto di andare al pronto soccorso. Ho un po' tergiversato, poi ieri sera ho capitolato. Per la prima volta in vita mia sono andata al pronto soccorso e naturalmente mi ha fatto una certa impressione. Per fortuna, nulla di simile all' E.R. televisivo, dopo tutto non siamo a Chicago qui. La serata sembrava piuttosto tranquilla , niente casi drammatici o sangue, anche se siamo arrivati proprio quando partiva l'elicottero diretto ad un altro ospedale ed abbiamo visto il paziente barellato(che, per restare in tema egizio,il tema di James di ieri, pareva una mummia) caricato lì su. Martin scherzando ha detto che questo è il più bel pronto soccorso della zona e probabilmente è vero, perchè Exeter, NH, è una cittadina per gente piuttosto benestante.
Questo è il braccialetto che mi hanno messo in accetazione, James era piuttosto impressionato, anche se obiettivamente non ha fatto che fare domande su un documentario su Tutankhamen che avevamo visto al mattino online. Ho una bella cistite, niente di chè, ma qui gli antibiotici li prescrivono solo i medici e se è sabato e il tuo dottore non c'è si va all'E.R.
Ecco come abbiamo trascorso il sabato sera!!!

6 commenti:

nonnAnna ha detto...

La distanza è tanta ma la passione per i Gormiti vedo che aleggia ovunque... in casa nostra ce ne sono molti ed i nipotini li adorano... anche se io in verità li trovo piuttosto bruttini.
Un abbraccio a James e tante serene giornate a tutti
nonnAnna

Sandra ha detto...

Apperò..che bel programmino!Manco ER ti sei fatta mancare. Cerca di stare bene, mia cara.

Francesca ha detto...

Cara nonnAnna (io ho due zie Anna, una Anna Paola e una Annafranca, ma le mie nonne erano Laura ed Ondina e le nonne di James sono M.Grazia e Martha)sì, sono bruttini ma James ha fatto 2+2= 4 anni di scuola comunale, nido e infanzia ed era permesso ai bambini portare giochi da casa. Quindi vedevano di tutto e qualcosa è entrato. Ho preferito i Gormiti per evitare Ben Ten e simili. Però a James piacciono molto di più altri giochi, per fortuna. Non a caso si è ricordato del Gormiti solo il mese scorso.Finchè ce la caviamo così! Quest'anno a scuola è un'altra storia: i giochi non sono permessi ( ma i libri sì) quindi i bambini usano il materiale proposto al kindergarten. Naturalmente vengono fuori ugualmente le loro preferenze (vedi Star Wars, per cui abbiamo un'altra venerazione e mi tocca di leggere libri complicatissimi con spaccati di navi spaziali superdettagliate...) , ma è altro mondo. L'anno prossimo vedremo!

Francesca ha detto...

Vedessi Sandra! Stamattina sono tornata dalla mia dottoressa, Nancy Pettinari, a Durham. Non avevo appuntamento, così ho aspettato un bel po', dalle 9:10 fino alle 10:30(ma questo a Modena mi è capitato altre volte). Poi sono corsa a Somersworth dal dentista, David Ness, per la pulizia semestrale. All'1 arrivo a casa e mi avevano già telefonato per l'apppuntamento per la TAC che ho fatto a Dover alle 14:45. Un altro pianeta! E l'ospedale di Dover all'ingresso ha una grande fontana con l'acqua che cade da una sagoma di granito che rappresenta il New Hampshire, lo stato di granito, the Granite State. Assistenza favolosa ed ho fatto un giro dentro al big donut, la grande ciambella, così chiamano la macchina per la TAC. Domani gli esiti, mi sembra di stare meglio comunque...Mi ha fatto davvero impressione l'ospedale, non è possibile, c'è troppa differenza(ma poi penso che comunque questo lusso non è per tutti, io ho una buona assistenza sanitaria perchè Martin lavora all'università, altrimenti una TAC è sui 2000 dollari...)

Ufficio XII ha detto...

claro! si paga tesoro... anche da noi se paghi è un altro mondo... però una base comune ci dovrà essere???? o no? io vorrei starti vicina vicina.... edarti un bacione sulle guanciotte tue e di quel bambinobianco e rosa:)ps io però il saturaday night lo preferisco diverso!

Francesca ha detto...

Eh, anche io. Per la prima volta da quando sono qui ho noleggiato un film "Eat , pray, love2, che peraltro non mi è nemmeno sembrato granchè...