Pagine

martedì 4 gennaio 2011

Salley Mavor

 Il 20 dicembre, dopo mesi di estenuanti richieste al mio povero marito che ha tergiversato finchè ha potuto, poi evidentemente si è arreso, siamo andati a Framingham, una cittadina nei dintorni di Boston. La nostra destinazione era questo museo, Danforth. Per l'esattezza, all'interno del museo è in mostra attualmente una serie cospicua di tavole di Salley Mavor (http://www.danforthmuseum.org/exhibits.html ), tratte dal suo ultimo libro "Pocketful of posies" http://www.amazon.com/Pocketful-Posies-Treasury-Nursery-Rhymes/dp/0618737405/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1294195474&sr=8-1
 Dopo la mostra, abbiamo pranzato al ristorante brasiliano. Che buffo: funziona a self service, ognuno prende quel che vuole e si paga a peso!!! Ci siamo accorti dopo poco che Framingham negli ultimi anni è stata ripopolata soprattutto da ex brasiliani. La lingua portoghese compare qui insieme all'inglese e i negozi sono...beh, tipici...
 Passeggiando per il centro, James non ha saputo rinunciare ad una foto dove spara con quest'enorme fucile( lui ne vuole 2, ma ha detto che aspetta quando ha 20 anni o forse 25 perchè ha più cervello.Bravo!)
 Alla panetteria brasiliana non abbiamo saputo resistere ed abbiamo portato a casa un paio di dolcezze: la focaccia al cocco- che abbiamo divorato nei tre giorni successivi-
 ed il panettone, o meglio panetone come scrivono i brasiliani. L'abbiamo aperto oggi e Martin, che è partito per una conferenza in California, se ne è portato dietro metà. Non ci sembra male, considerato che siamo tanto lontani dall'Italia...

 Nel caso qualcuno ne voglia acquistare per sè, ecco il nome della panetteria....
 Tornando alla mostra, io mi sono innamorata delle opere di Salley seguendo il suo blog, http://weefolk.wordpress.com/
Il primo libro suo in mio possesso è stato Felt Wee Folk http://www.amazon.com/Felt-Wee-Folk-Enchanting-Projects/dp/1571201939/ref=pd_bxgy_b_img_b , nel quale spiega come fa a creare queste figure e decorazioni in feltro e materiali naturali. Vedere dal vivo alcune pagine è veramente rivelatorio poichè si colgono dettagli che la pagina scritta, per quanto di formato e risoluzione decenti, non può mostrare.
 Il suo ultimo libro è una raccolta di filastrocche tradizionali anglosassoni. Ora, chi mi conosce si potrà domandare se avessi proprio bisogno di un'altra raccolta di nursery rhymes.... risposta scontata! Il libro di Salley fa davvero balzare le filastrocche dalla pagina e ci si incanta alla ricerca di minuscoli dettagli . Parola mia, ma anche di James , che è sempre stato appassionato di particolari microscopici.
Ecco una pagina ad esempio. La  mia foto non rende certo onore all'artista, ma i dettagli vegetali sono stupefacenti. Complimenti ! Non a caso , entrambi i libri sono in ristampa e scrive Salley che le nuove edizioni dovrebbero arrivare da Hong Kong a fine mese. Quindi... valeva la pena di farsi tre ore di macchina(andata+ ritorno , per fortuna!) per vedere queste 44 tavole.

2 commenti:

Sandra ha detto...

L'ho visto questo blog di cui parli. Che meravigliosa artista!

Francesca ha detto...

Per me le sue creazioni sono originalissime. Inoltre è un'artista generosa perchè condivide i dettagli delle sue opere , spiegandoci come li ha realizzati. Non è da tutti....